Circa 7 miliardi di anni

Maria Giovanna Morelli

Casa Baldassarri e CRAC Centro in Romagna Ricerca Arte Contemporanea aps, hanno il piacere di presentare “CIRCA 7 MILIARDI DI ANNI”, mostra risultato del progetto che ha ottenuto la menzione speciale nell’ambito della call per curatori emergenti CRACxC Call for Curators.

Casa Baldassarri, che ha partecipato come parte della giuria nella selezione del progetto vincitore esposto a DART Villa Verlicchi di Lavezzola, si è riservata di assegnare la menzione speciale al progetto curatoriale proposto da Innesto | Spazi di Ricerca offrendo i propri spazi al team curatoriale scelto. Il progetto è stato tagliato e ricucito ad hoc dalle curatrici Giorgia Bergantin, Sabrina Losenno, Beatrice Marotta e Marta Mazzoni per essere inserito all’interno di un edificio residenziale, parzialmente arredato, dei primi anni ’60 a Bagnacavallo.

Il legame storico e sociale con il territorio

Tematiche tanto attuali quanto insite e radicate nella vita di ognuno di noi quali il tempo ed il legame dell’uomo con la propria terra costituiscono l’essenza di Circa 7 miliardi di anni. Le opere degli artisti sono riunite in un luogo connotato da un forte legame storico e sociale con il territorio circostante: si tratta di uno spazio domestico disabitato da anni ma che trattiene ancora i segni del suo passato animato. Presenti e leggibili sono alcune tracce delle vite che l’hanno percorsa, attraverso le pareti, i buchi sui muri, la boiserie in abete, la particolare carta da parati anni ’60.

Il progetto curatoriale desidera raccontare attraverso le opere di Martina Biolo, Alessandra Dragoni, Alice Mestriner & Ahad Moslemi e di Jacopo Naccarato, la vicinanza dell’uomo alla terra, intesa come luogo di nascita e di appartenenza. Lo stato naturale, quotidiano, indispensabile e scontato, di vivere un luogo, di abitare una porzione di terra, caratterizza il processo di crescita dell’uomo, che a sua volta permette a quello spazio dimenticato di continuare a sopravvivere ed evolversi.

Il concetto del tempo

Il titolo Circa 7 miliardi di anni riflette sul concetto di tempo che l’uomo ancora ha a disposizione per prendersi cura della terra: si ipotizza infatti che tra circa sette miliardi di anni la superficie terrestre sarà completamente assorbita dal sole e la maggior parte della vita (se non tutta) sarà estinta. Partendo da questa riflessione, ne deriva la scelta delle opere che, attraverso diversi linguaggi (fotografie, video, sculture, installazioni, pitture), indagano e raccontano l’idea di cambiamento e dello scorrere del giorno e della notte, delle stagioni, delle epoche, dei secoli; della quotidianità nelle sue più diverse sfaccettature.

Ahad Moslemi – Ph. Giulio Favotto
Jacopo-Naccarato-Casa-baldassarri-maria-Giovanna-Morelli
Jacopo Naccarato
Memories are seeds to plant – Ph. Martina Biolo
Senza-Titolo-da-Libera-Poesia-Ph.-Alessandra-Dragoni-Casa-baldassarri-maria-Giovanna-Morelli
Senza Titolo da Libera Poesia – Ph. Alessandra Dragoni

Informazioni utili

  • Nome evento: Circa 7 Miliardi di anni
  • Quando: 11 giugno – 3 luglio
  • Opening: H. 18.00
  • Dove: Casa Baldassarri – Via Fratelli Bedeschi 27, Bagnacavallo (RA)

Aperture

Sabato e domenica dalle 18 alle 20
Giorni feriali su appuntamento
Info e visite guidate: 340.0748203 | 338.1047416

Casa Baldassarri è un artist-run space temporaneo nato nel 2018 curato da Caterina Baldassarri, Maria
Giovanna Morelli e Arianna Zama. E’ uno spazio domestico, non più abitato, ma che trattiene ancora i segni della sua storia. Casa Baldassarri è partner di INTERNO5, progetto curatoriale per Bagnacavallo, e vive grazie ai contributi del Comune di Bagnacavallo.

@casa_baldassarri
Via F.lli Bedeschi 27, Bagnacavallo

copertina-Casa-Baldassarri-Maria-Giovanna-Morelli

CRAC Centro in Romagna Ricerca Arte Contemporanea aps è un’associazione culturale di promozione sociale, è sia ‘ Artist & Lab Space’ che centro di produzione artistica indipendente e occupa il secondo piano di DART Villa Verlicchi a Lavezzola RA.

Propone mostre, eventi, laboratori, conversazioni, talk in art, residenze d’artista, call e percorsi ideali per la città e il territorio, mettendo in connessione artisti e collaborando con le altre associazioni. Realizza progetti artistico-culturali per stimolare nuovi modi del pensare, agire ed interagire, con la realtà che ci circonda. Promuove la cultura, l’arte del presente ed in particolare quella contemporanea nei suoi molteplici linguaggi come luogo di positive e feconde contaminazioni.

www.cracarte.it
CRAC for Future 2022
CRACXC

Tabella dei contenuti

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti su mostre e opere. 

Maria Giovanna Morelli

QUALCOSA SU DI ME  SU DI ME  SU DI ME 

La mia ricerca è basata sulla necessità di indagare i conflitti quotidiani che vivo. Li trasformo in immagini, ritagli o sculture.

Accumulo oggetti e cose dalle forme bizzarre ed evocative, che diventano spunto per approfondire le relazioni familiari che mi coinvolgono.

A volte un oggetto può perdere completamente il proprio significato per assumerne uno nuovo, oppure diventare inutile per venire sublimato dall’opera stessa diventando pittura.

Spesso ne cambio la funzione mettendolo in relazione con forme e parole per permetterne una lettura di significati diversi.
Mi piace pensare che il mio lavoro contribuisca a ridare dignità a cose dimenticate. Spesso uso questi oggetti
come simulacro per mantenere vivo il ricordo di una persona che ho perso e riempirne il vuoto che mi ha lasciato.

Talvolta uso un approccio ironico nel mio lavoro, quasi irriverente.

All’inizio del processo creativo c’è sempre un momento di attesa, prima di capire come interpretare e tradurre in immagini ciò che voglio comunicare, poi inizia la sperimentazione. E’ in questa fase che scelgo la tecnica per la realizzazione dell’opera, in relazione al significato finale che questa deve assumere.

Uno stesso oggetto può diventare spunto per più lavori ottenuti con tecniche diverse: installazione e scultura, pittura e disegno, collage e assemblaggi.
Nella mia ricerca sto intraprendendo un viaggio, durante il quale devo attraversare soglie risolvendone gli enigmi.

Ciò che realizzo ne sono le chiavi, le soluzioni. Una volta che l’opera è conclusa è anche risolta.

Essa diventa una vera e propria soglia attraversabile da chiunque la osserva e decida di fruirla.

SULLA MIA VITA MIA VITA MIA VITA

  • È un’artista italiana nata a Lugo (RA) nel 1978.
  • Si è laureata in Ingegneria e Architettura nel 2005 presso l’Università Alma Mater Studiorum, Bologna (Italia).
  • Vive e lavora a Russi, vicino a Ravenna (Italia).
  • Nel 2014 fonda il Collettivo Instabile, collettivo artistico indipendente con Gianni Mazzesi.
  • Nel 2018 ha fondato Casa Baldassarri, un nuovo spazio per artisti a Bagnacavallo, in Italia.
  • Collabora e gestisce uno spazio di ricerca artistica con il gruppo artistico indipendente CRAC.

LE MOSTRE MOSTRE MOSTRE

  • Sogno Liquido, curated by Veronica Bassani e Filippo Maestroni, Palazzo delle Esposizioni, Faenza – 2021
  • Taking apart memories, curated by Sandra Pattin, Francesca Morozzi, Chiasso perduto, Firenze – 2021
  • IOTUNOI, curated by Collettivo Instabile Morelli Mazzesi & CRAC, DART Villa Verlicchi, Lavezzola IT – 2020
  • Welcome to the Machine, curated by Francesca Canfora, Festival della Tecnologia, Politecnico di Torino – 2019
  • COMBAT Prize, Museo Fattori, Livorno
  • Arte Laguna Prize, curated by Igor Zanti, Nappe dell’Arsenale, Venezia
  • Paratissima Art Talents, curated by Francesca Canfora, Castello Visconteo, Novara (IT) – 2018
  • Mettersi a nudo, curated by Gabriele Pantaleo and Ludovica Romano, N.I.C.E. Paratissima Torino, Caserma La Marmora
  • Figure del vuoto, solo show, Chiesa in Albis, Russi, RA
  • Merzbau Fotografie, curated by Giulia Marchi, Santevincenzi2 Bologna – Art White Night
  • Love is in the air?, solo show, curated by Collettivo Instabile Morelli Mazzesi, Centro Culturale “Carlo Venturini”, Massa Lombarda – 2017
  • #Rivoluzione03, curated by Giulia Marchi, SiFEST Off
  • Post Places. Dove vanno le lumache, curated by CRAC Arte per ScrittuRA Festival, S. Maria delle Croci Ravenna e Sala delle Pescherie LugO
  • Arte Laguna Prize, curated by Igor Zanti, Nappe dell’Arsenale, Venezia
  • ARTROOMS LONDON (collettivo instabile-Morelli Mazzesi), curated by Le Dame Gallery, Melia White House Hotel London – 2016
  • Traume sind schaume (I sogni sono schiuma), via Mazzini 88 Bagnacavallo, a cura di Galleria Instabile
  • CONCREZIONI-mapping our differences, Gianni Mazzesi e Maria Giovanna Morelli – Oratorio S. Sebastiano Forlì, a cura di Galleria Instabile – 2015
  • CONCREZIONI, via Mazzini 88 Bagnacavallo, a cura di Galleria Instabile
  • HeartQuake Wop 2.0 Rigiocati Crevalcore curated by CRAC

LE PUBBLICAZIONI PUBBLICAZIONI PUBBLICAZIONI

  • FINE ZINE – 2020
  • OBSzine#7  – 2018